03 Luglio 2019
Monitorappalti
Il progetto Patti di Integrità premiato all'European Ombudsman's 2019 Award for Good Administration 

Lo scorso 27 giugno il programma pilota Patti di Integrità ha vinto la seconda edizione del Premio Ombudsman per la Buona Amministrazione nella categoria “Amministrazione Aperta”.

Il premio Ombudsman nasce come riconoscimento per le azioni delle Amministrazioni Pubbliche europee che hanno un visibile e diretto impatto positivo sulla vita dei cittadini. Oltre al vincitore assoluto - per questa edizione la DG Ambiente con la strategia per la riduzione dell’inquinamento da plastica - vengono assegnati sei premi per eccellenze in altrettante categorie: collaborazione, erogazione di servizi focalizzati sui cittadini, amministrazione aperta, innovazione/ trasformazione, comunicazione.

Il programma pilota Patto di integrità ha ottenuto questo importante riconoscimento per il suo uso innovativo del partenariato tra organizzazioni della società civile, pubbliche amministrazioni e operatori economici per contribuire ad accrescere la fiducia dei cittadini verso le istituzioni pubbliche attraverso la lotta alla corruzione. Anche se il premio viene assegnato all’istituzione UE che è responsabile per la particolare iniziativa, in questo caso la DG Regio (Direzione Generale della Politica regionale e urbana), questo premio è un riconoscimento del lavoro di tutti gli attori dei 17 progetti e degli 11 diversi Stati membri coinvolti.

 

 

Le candidature sono state valutate da una commissione di valutazione indipendente e i vincitori sono stati scelti dalla Mediatrice europea Emily O’Reilly. I premi sono stati annunciati con una cerimonia che si è svolta presso la Biblioteca Solvay di Brussels (qui il link al video dell’intera cerimonia di premiazione). 

 

Cliccando qui è possibile scorrere l’elenco dei progetti vincitori. Ad essi si aggiunge un riconoscimento speciale al progetto MeTooEP, dedicato alle testimonianze di vittime di abusi sessuali o di sessismo nel Parlamento europeo.