16 Maggio 2019
Monitorappalti
La sperimentazione del Patto d’Integrità continuerà fino a dicembre 2021

Il progetto pilota europeo di sperimentazione del Patto d’integrità di cui Action Aid, Amapola e Transparency International Italia sono i soggetti indipendenti di monitoraggio in quattro realtà italiane, è stato prorogato di due anni, passando dalla “naturale” scadenza prevista per dicembre 2019 a dicembre 2021.

La necessità di una proroga è emersa poiché in nessuno degli 11 paesi dell’Unione in cui è in corso la sperimentazione si è arrivati al compimento dell’implementazione del Patto (che contempla procedura di appalto, aggiudicazione ed esecuzione del contratto) e delle attività correlate di disseminazione e coinvolgimento dei cittadini.

La Direzione Generale della Politica Regionale e Urbana (DG Regio) della Commissione europea – soggetto finanziatore dell’intero progetto -   ha pertanto deciso di concedere una proroga che nelle prossime settimane sarà ufficializzata attraverso un nuovo contratto.

Dunque, la sperimentazione continua, il sito monitorappalti.it continuerà ad essere il luogo in cui sono e saranno disponibili tutte le informazioni e le news sui progetti portati avanti in Italia, sulle iniziative comuni e gli eventi.